Trova il tuo lavoro ideale

hombre riendose en reunion

¿Ti preoccupa il fatto che domani dovrai affrontare un'altra giornata noiosa al lavoro? Se hai perso la passione, forse è giunto il  momento di cambiare professione o di prenderti del tempo per riflettere.

Quando pensiamo a quale potrebbe essere il nostro lavoro dei sogni, siamo tentati di immaginare una professione fittizia nella quale ogni minuto è emozionante, con uno stipendio incredibile e ottimi benefit.

Tuttavia, è molto più efficace e realistico riflettere su ciò che abbiamo apprezzato di più e di meno dei nostri lavori precedenti e utilizzare le informazioni ottenute per fare il passo successivo.

Trova il tuo lavoro ideale rispondendo a queste 6 domande:

1. Cosa ti piace di più al lavoro?

Pensa all'ultima volta in cui ti sei sentito coinvolto nel lavoro e cerca di ricordare cosa ti ha fatto sentire così. Era l'attività che stavi svolgendo? Eri particolarmente interessato all'argomento? Era la sensazione di contribuire positivamente al business? Forse stavi lavorando con una tecnologia all'avanguardia? Eri in una posizione che ti ha permesso di esprimere la tua creatività? 

Era forse il ritmo del lavoro? Alcuni professionisti preferiscono dedicare il loro tempo alle attività che svolgono senza sentirsi sotto pressione, mentre altri preferiscono l'adrenalina di ambienti frenetici e scadenze ravvicinate.

Era il modo in cui lavoravi? Forse amavi l'autonomia della tua posizione o, al contrario, ciò che ti piaceva di più era far parte di un team di lavoro. Preferisci gestire più progetti contemporaneamente o concentrarti su un unico progetto? Ti piaceva interagire con i tuoi colleghi mantenendo buoni rapporti con tutti in azienda o ti sei sentito realizzato semplicemente concentrandoti sulla tua mansione?

2. Per cosa ti distingui?

Prenditi un momento per pensare ai tuoi punti di forza e di debolezza e fallo nel modo più onesto possibile. Scrivi un elenco molto dettagliato delle tue competenze, identificando non solo le abilità tecniche, ma anche le competenze trasversali, come la capacità di negoziare, trattare con clienti difficili o gestire il tempo.

Se stai considerando un cambiamento di carriera, forse la cosa più difficile è convincere un potenziale capo di essere un buon candidato per la posizione offerta. È fondamentale che tu abbia riflettuto bene su questo aspetto e su come le tue competenze siano potenzialmente trasferibili a un altro tipo di posizione.

3. Cosa vuoi imparare?

Non dovresti mai smettere di imparare e questo è particolarmente importante quando si tratta di lavoro. Indipendentemente dal livello in cui ti trovi, la chiave per essere pienamente motivati è la possibilità di crescere professionalmente e continuare a imparare cose nuove in modo che il lavoro sia sempre interessante.

Prenditi un momento per pensare ai tuoi punti di forza e di debolezza e fallo nel modo più onesto possibile. Scrivi un elenco molto dettagliato delle tue competenze, identificando non solo le abilità tecniche, ma anche le competenze trasversali, come la capacità di negoziare, trattare con clienti difficili o gestire il tempo.

Fai una ricerca e trova un'azienda che investa nel tuo talento. Molte aziende che lo fanno attirano l'attenzione dei professionisti proprio per questo fattore. Puoi cercare sui social network e leggere le opinioni dei dipendenti su siti web come Glassdoor o Google Reviews per avere un'idea più realistica. Inoltre, durante il colloquio puoi chiedere al tuo intervistatore informazioni sulle opportunità di formazione e sviluppo all'interno dell'azienda.

4. In che tipo di cultura aziendale vuoi che avvenga il tuo sviluppo?

Un'azienda alla moda e che offre molti benefit può sembrare un'ottima idea sulla carta, ma se la sua cultura non si adatta bene al tuo profilo, puoi finire per sentirti completamente infelice sul lavoro.

È molto importante conoscere la cultura di una determinata azienda prima di accettare un'offerta di lavoro. L'ambiente di lavoro e l'atmosfera in cui svolgerai le tue mansioni hanno molto a che fare con la tua soddisfazione professionale. Ricorda i tuoi lavori precedenti e chiediti: quali tipi di ambienti sono i migliori per me giorno per giorno? Quali contribuiscono maggiormente alla mia produttività e soddisfazione?

Anche in questo caso, una piccola ricerca sui social media o sul sito web dell'azienda può rivelare com'è il luogo di lavoro in termini di cultura:

  • Ti sembra che la cultura aziendale sostenga le buone cause, magari incoraggiando il volontariato o sponsorizzando progetti di beneficenza?

  • L'ambiente appare frenetico? O l'atmosfera è più tranquilla?

  • Ritieni che ci sia supporto da parte dell'azienda, che sia incoraggiato il lavoro di squadra e che i successi vengano riconosciuti e celebrati?

  • Potrebbe essere un luogo in cui tutti i dipendenti lavoreranno insieme e intensamente fino a raggiungere un obiettivo? O si tratta di un luogo che privilegia il lavoro flessibile e la conciliazione tra lavoro e vita familiare?

  • Percepisci prove tangibili di caratteristiche meno desiderabili quali la mancanza di innovazione o un eccesso di burocrazia?

5. Quale impatto vuoi generare in azienda?

Oltre a pensare a cosa può offrirti un'azienda, rifletti sull'effetto che tu vuoi produrre al suo interno. Ad esempio, se aiutare gli altri ti dà grande soddisfazione, è importante sapere se l'azienda offre opportunità in tal senso prima di accettare l'offerta di lavoro.

A seconda della tua motivazione, puoi considerare se l'azienda offre:

  • La libertà di far crescere una nuova area di business.

  • L'opportunità di sviluppare e condurre nuovi progetti.

  • La partecipazione a programmi di mentoring.

  • L'opportunità di partecipare ad attività di responsabilità sociale d'impresa.

Potrebbe essere interessante commentare questi punti durante il colloquio quando ti chiedono se hai domande sulla posizione offerta.

6. Cosa si adatta al tuo stile di vita attuale?

Un altro fattore chiave che può influenzare un'eventuale inclinazione verso una determinata posizione lavorativa è lo stato della tua vita personale. Se hai figli piccoli avrai maggiori probabilità di valutare positivamente la sicurezza economica e l'opportunità di un lavoro flessibile, mentre se non hai figli magari preferirai una posizione che offra meno sicurezza ma includa altri vantaggi.

Oltre a pensare a cosa può offrirti un'azienda, rifletti sull'effetto che tu vuoi produrre al suo interno. Ad esempio, se aiutare gli altri ti dà grande soddisfazione, è importante sapere se l'azienda offre opportunità in tal senso prima di accettare l'offerta di lavoro.

Per scoprire se un determinato lavoro si adatta alla tua vita personale, puoi stilare un elenco di pro e contro e dare a ciascuno di essi un grado di importanza. Tieni conto di aspetti come la distanza da casa, la possibilità di terminare il lavoro entro una certa ora, lo stipendio e i benefit, la sicurezza del lavoro e l'orario.

Può essere difficile sostenere questa conversazione durante un colloquio senza sollevare dubbi sul tuo reale interesse per la posizione offerta, quindi potrebbe essere di aiuto effettuare prima una ricerca su Internet per scoprire le opinioni dei dipendenti. Leggi i diversi commenti per ottenere una panoramica e un'opinione più completa.

Infine, non importi troppa pressione per trovare il lavoro dei tuoi sogni. Il lavoro perfetto potrebbe non essere il prossimo e potresti avere bisogno di più tempo per trovarlo, ma pensando in modo consapevole a ciò che è veramente importante per te avrai maggiori possibilità di ottenerlo.

Sei pronto a trovare il tuo lavoro ideale? Iscriviti alle nostre ultime offerte di lavoro.

 

»
»


Contatti

 

»

Chi siamo

»

Consigli di assunzione

»