7 elementi immateriali per fidelizzare i tuoi dipendenti

fachada de edificio moderno verde y amarillo

Il mondo del lavoro sta cambiando ed è richiesta una specializzazione sempre maggiore dei profili da assumere.

In questo contesto, la scelta del candidato ideale è fondamentale. Tuttavia, dopo l'assunzione, inizia il compito più difficile: mantenere motivato il dipendente.

Al giorno d'oggi, attrarre e trattenere talenti non è una semplice questione di remunerazione e benefit. I professionisti apprezzano beni immateriali come il brand e la reputazione aziendale nel momento in cui confrontano le offerte di lavoro e scelgono per quale azienda vorrebbero lavorare.

Un'impresa competitiva dovrà essere in grado di offrire vantaggi chiaramente differenzianti. Solo le aziende che sanno alimentare il senso di orgoglio per l'appartenenza all'organizzazione riusciranno a trattenere i dipendenti di talento.

Da Robert Walters abbiamo appreso sette fattori che aiutano a creare una relazione duratura tra azienda e dipendente:

1. Un grande capo

Molti studi indicano l'incompatibilità con i propri superiori come uno dei principali fattori scatenanti del cambiamento professionale. Quando il rapporto con il leader è conflittuale, mantenere l'impegno dei dipendenti diventa un compito difficile. Al contrario, un capo apprezzato dai suoi dipendenti viene spesso ricompensato con un alto livello di lealtà, anche in presenza di altri fattori non così positivi.

I rapporti di lavoro basati sul rispetto e sulla fiducia generano un alto livello di impegno nel team verso il progetto imprenditoriale. La fiducia implica trattare i dipendenti come adulti dotati di piena autonomia, considerando che il team agirà di propria iniziativa e con le proprie convinzioni in quanto agente dell'azienda.

2. Fiducia e rispetto

I rapporti di lavoro basati sul rispetto e sulla fiducia generano un alto livello di impegno nel team verso il progetto imprenditoriale. La fiducia implica trattare i dipendenti come adulti dotati di piena autonomia, considerando che il team agirà di propria iniziativa e con le proprie convinzioni in quanto agente dell'azienda. Inoltre, per costruire la fiducia è necessario che i dipendenti percepiscano un sistema di valutazione oggettivo in cui l'unico modo per distinguersi è la meritocrazia.

3. Riconoscimento per un lavoro ben fatto 

Il riconoscimento professionale si traduce in una squadra impegnata nel lavoro e nei suoi obiettivi. I dipendenti devono sentire che i loro sforzi sono apprezzati e che vengono ricompensati per i risultati che ottengono. Un giusto riconoscimento non significa necessariamente un atto appariscente o costoso. Dettagli come una nota di ringraziamento, un complimento o una menzione speciale davanti ai colleghi e/o al Consiglio di amministrazione avranno un impatto molto positivo sul dipendente e aiuteranno a fidelizzarlo.

4. Opportunità di promozione

I dipendenti spesso se ne vanno perché sentono di vivere una situazione stagnante o, nel peggiore dei casi, si sentono non necessari. Quando un dipendente sente di non aggiungere valore all'organizzazione o di non poter andare oltre in termini di sviluppo professionale, mantenere la motivazione diventa un compito eccessivamente arduo. È molto importante progettare un piano di sviluppo della carriera per ogni membro del team. I professionisti devono affrontare nuove sfide e aggiornarsi attraverso la formazione interna, l'acquisizione di nuove responsabilità o l'ampliamento del proprio portafoglio.

5. Cultura aziendale

Le abitudini, gli atteggiamenti e i comportamenti sul luogo di lavoro sono un fattore fondamentale per i professionisti. Investiamo un terzo della nostra giornata nella nostra attività lavorativa, quindi conoscere e adattarci alla cultura dell'azienda può diventare una condizione fondamentale per rimanere. Il top management è responsabile della costruzione della cultura e dei valori aziendali, nonché della vision e della missione dell'organizzazione. Ciò di cui molti manager non si rendono conto è che lo stile della leadership ha un'influenza diretta sul team e, di conseguenza, sulle caratteristiche della cultura aziendale. Pertanto, se si cerca di trattenere un dipendente di talento, è necessario creare una cultura condivisa che incoraggi a rimanere e crescere all'interno dell'azienda.

6. Comunicazione

La comunicazione è un elemento spesso trascurato all'interno delle aziende, ma ha un'influenza decisiva sulla fidelizzazione dei dipendenti. Infatti, la mancanza di comunicazione è uno dei motivi principali per cui i professionisti decidono di lasciare il proprio lavoro. La comunicazione deve essere un elemento strategico per colmare il divario tra il dipendente e l'organizzazione. Pertanto, è necessario coinvolgere regolarmente i dipendenti nella vision, negli obiettivi, nei piani e nelle strategie dell'azienda attraverso una politica di informazione fluida.

7. Responsabilità sociale d'impresa 

Il concetto di responsabilità sociale d'impresa, ovvero il contributo attivo e volontario delle imprese al miglioramento sociale, economico e ambientale, ha acquisito molta forza negli ultimi anni. Ci sono studi che confermano che l'impegno dell'azienda per la responsabilità sociale d'impresa è un elemento cruciale per attrarre e trattenere i talenti. Un'azienda con una responsabilità sociale d'impresa radicata nel suo mercato non solo trarrà vantaggio da una reputazione solida e positiva, ma anche da un team impegnato.

Come fidelizzare i dipendenti?

Se desideri maggiori informazioni o consigli su come attrarre e trattenere talenti nella tua azienda, non esitare a contattarci.

Se hai bisogno di aiuto su come gestire un colloquio o vuoi sapere quali sono i nuovi metodi utilizzati nel mercato del lavoro (colloquio per competenze o altre tecniche), segui i nostri consigli di assunzione.

»
»


Contatti

 

»

Consigli di assunzione

»

Executive Search

»