Le grandi dimissioni aziendali: la metà dei professionisti dichiara che il prossimo passaggio di carriera sarà in una start-up

mujer con tablet

Con il 40% dei professionisti che quest’anno intendono cambiare lavoro, il team IA di Robert Walters mette in guardia dal fenomeno delle "Grandi Dimissioni Aziendali”. Le organizzazioni più consolidate potrebbero, infatti, perdere i loro migliori talenti a favore di start-up in rapida crescita, la cui cultura aziendale sarebbe ben allineata con un mondo post-pandemia.

Secondo uno studio condotto da Robert Walters Group, Act Like a Start-up e Ottieni il Miglior Talento, negli ultimi 12 mesi, il numero di professionisti che lavorano nelle start-up è cresciuto a livello globale del 20%, e si prevede che questo dato sia destinato ancora a crescere. Infatti, i professionisti della tecnologia, del marketing, delle HR, del settore giuridico e finanziario continuano a essere molto richiesti dalle aziende in forte crescita.

Davide Maccagni, Country Director Italia del gruppo Robert Walter, così commenta: "Dopo il più recente periodo di cambiamento economico, ci ritroviamo a osservare una crescita della curva imprenditoriale e di quella delle start-up. Vediamo come queste ultime stiano costruendo un percorso di successo, ma è soprattutto interessante notare come queste piccole organizzazioni, riescano ad attrarre alcuni dei migliori talenti. Questi, infatti, in precedenza, erano maggiormente orientati verso aziende molto più affermate e che offrivano un livello di “stabilità” maggiore. Tale fenomeno si è verificato perché, a seguito della pandemia, abbiamo assistito a un cambiamento radicale nelle richieste dei professionisti alle aziende: la vision e il company scope, la cultura e, soprattutto, l’orientamento al team assumono una grandissima importanza anche rispetto a uno stipendio più elevato e/o ad una maggiore presenza di struttura organizzativa aziendale”. 

Il fascino di una rapida progressione 

Secondo lo studio sopracitato, la capacità di essere innovativi (47%), di svolgere un lavoro interessante (34%), di essere esposti a un management aperto ed efficace (30%) e di avere alti livelli di autonomia (28%) sembrano essere i principali fattori che attraggono i professionisti verso una start-up.

Negli ultimi 12 mesi, il numero di professionisti che lavorano nelle start-up è cresciuto a livello globale del 20%, e si prevede che questo dato sia destinato ancora a crescere. Infatti, i professionisti della tecnologia, del marketing, delle HR, del settore giuridico e finanziario continuano a essere molto richiesti dalle aziende in forte crescita.

In effetti, la gerarchia orizzontale e la velocità, a livello di carriera, di questo tipo di azienda è ciò che attrae maggiormente i talenti con grandi ambizioni. Il 52% di loro dichiara, infatti, che passerebbe a una start-up, pur con uno stipendio più basso, se avesse l'opportunità di progredire molto più rapidamente rispetto a quanto si aspetti di fare in un'azienda affermata e consolidata.

La cultura come punto di svolta

Quasi la metà dei professionisti (42%) desidera lavorare in un posto in cui ci sia una cultura aziendale che li ispiri a dare il meglio di sé, mentre un altro terzo cerca aziende i cui valori sociali siano in linea con i propri in termini di equità, salute mentale o ambiente.

Davide Maccagni aggiunge: "La pandemia e i lunghi periodi di lockdown hanno portato molti di noi a rivalutare il modo in cui abbiamo vissuto e lavorato, e con questo è arrivata una spinta da parte delle persone a essere più propositive e a fare qualcosa che aggiunga più significato alla loro vita. Per natura, rispetto a grandi organizzazioni complesse, le start-up possono arrivare prima ad adottare nuovi valori. Cercano di dare enfasi a questi ultimi e di agire rapidamente per contribuire a “dare il proprio contributo”  Le start-up più interessanti, poi, avranno fondatori visionari che non hanno paura di prendere una posizione forte su questioni sociali e che sono orgogliosi di portare il loro 'vero io' a lavoro ogni giorno".

In questo contesto, Maccagni fornisce alle grandi aziende 5 consigli su come agire come una start-up per attrarre e trattenere i migliori talenti:

1. Adattati all’agilità

Un'azienda consolidata può replicare parte dell'agilità di una start-up adattando la propria struttura. Anche le grandi aziende possono introdurre nuovi modelli di lavoro molto più flessibili, con team più piccoli che operano in una struttura di base.

2. Cambia il modo in cui viene svolto il lavoro

In una start-up i professionisti hanno l'opportunità di creare la propria metodologia di lavoro man mano che l'azienda si evolve e cresce. Le organizzazioni consolidate dovrebbero cercare di replicare questo effetto, cercando di allontanarsi da dipartimenti altamente strutturati e orientati ai processi, che a volte possono soffocare l'imprenditorialità e la creatività.

3. Incoraggia l’innovazione

Il "fallimento rapido" è una caratteristica importante della cultura delle start-up. L'accettazione del fallimento incoraggia l'innovazione, consente di testare più idee in un breve lasso di tempo e di trovare, in modo più efficace, quella che funziona meglio. Le aziende consolidate possono ripensare i KPI e gli obiettivi dei dipendenti per concentrarsi sulla sperimentazione di nuove prospettive, piuttosto che sull'esecuzione di compiti precedentemente stabiliti.

4. Concentrati sul talento

Cambiare la prospettiva sul talento è qualcosa che le grandi organizzazioni possono fare in qualsiasi momento. I selezionatori devono liberarsi da preconcetti e pregiudizi inconsci e puntare a promuovere e a consentire lo sviluppo personale di diversi tipi di profili, purché questi abbiano il potenziale per crescere allo stesso tempo e allo stesso livello dell'azienda.

5. Adatta il tuo stile di leadership

Le start-up di successo funzionano a livello produttivo se i leader che le dirigono incarnano tutte le caratteristiche che vogliono vedere nella loro forza lavoro. I leader delle grandi aziende devono iniziare a operare seguendo queste strategie di talento, essendo aperti all'innovazione, riducendo i livelli di gerarchia e adottando un modello di lavoro orientato alla meritocrazia.

Clicca qui per scaricare una copia di “Act like a Start-up e Ottieni il Miglior Talento”

In questa e-guide, Robert Walters, insieme ai responsabili di importanti start-up, condivide approfondimenti sulle tre caratteristiche che le rendono più allettanti agli occhi dei professionisti e spiega come le organizzazioni più affermate possono incorporarle per vincere la caccia al talento.

Se hai bisogno di aiuto su come gestire un colloquio o vuoi sapere quali sono i nuovi metodi utilizzati nel mercato del lavoro (colloquio per competenze o altre tecniche), segui i nostri consigli di assunzione.

Se hai bisogno di informazioni aggiuntive, vuoi saperne di più sui nostri servizi non esitare a metterti in contatto con noi.

 

»
»


Contatti

 

»

Consigli di assunzione

»

Offerte di lavoro

»