6 segnali che indicano che è ora di cambiare lavoro

hombre mirando ventana

Ti accorgi che negli ultimi mesi la tua motivazione al lavoro è diminuita e che la tua posizione attuale non rappresenta più una sfida per te? Ritieni che l'azienda in cui sei cresciuto sia diventata troppo stretta per te o che ti stai muovendo in una direzione professionale diversa da quella che vorresti per la tua carriera?

Può anche darsi che, nonostante tu abbia avuto un buono sviluppo in azienda e ne abbia goduto professionalmente e personalmente, ora pensi spesso alla possibilità di un cambiamento.

Chiaramente, gli obiettivi e gli interessi di carriera cambiano ed evolvono costantemente, ma come si fa a distinguere gli stati d'animo transitori dalle motivazioni e da chiari segnali che indicano il bisogno di un cambiamento?

Ecco alcuni dei principali segnali che potrebbero confermare i tuoi sospetti e indicarti che è giunto il momento di considerare seriamente una transizione verso un nuovo progetto professionale.

1. Ti senti spesso stanco/a e stressato/a

Ogni mattina ti trascini in azienda e ti manca la spinta che avevi prima? Dormi di meno e noti che il tuo umore peggiora ogni volta che pensi al lavoro?

Ciascuno di questi segnali potrebbe perfettamente essere un sintomo di un aumento dei livelli di stress professionale, un sistema di allerta corporea che ti dice che le cose probabilmente non sono come dovrebbero essere.

Lo stress può influenzare sia il tuo umore che il tuo sistema immunitario, rendendoti più soggetto a raffreddori e malumore, compromettendo in modo significativo le tue prestazioni lavorative. Se questo stress non è controllato, a medio e lungo termine possono svilupparsi anche problemi di salute più gravi.

Se hai la sensazione che il tuo corpo stia cercando di dirti qualcosa, dovresti prenderti un momento per cercare di capire il messaggio.

2. Non credi più nell'azienda come una volta

Quando hai iniziato a lavorare, il tuo ruolo sembrava pieno di possibilità e ti sentivi molto orgoglioso di identificarti con la cultura dell'azienda. Tuttavia, di recente hai notato che la tua percezione dell'azienda non è più quella di una volta e che la fiducia nel tuo progetto lavorativo e nei valori aziendali è diminuita.

Lo stress può influenzare sia il tuo umore che il tuo sistema immunitario, rendendoti più soggetto a raffreddori e malumore, compromettendo in modo significativo le tue prestazioni lavorative.

Forse la tua organizzazione ha preso alcune decisioni che non si adattano alla tua visione, o forse c'è stata una riorganizzazione che ti ha allontanato dal percorso di carriera originariamente pianificato.

La mancanza di valori condivisi, di allineamento professionale, di identificazione con il marchio o la perdita di fiducia sono potenti fattori demotivanti a cui è difficile rimediare. Se questo è il tuo caso, potrebbe essere il momento di iniziare una nuova sfida in una nuova azienda nella quale puoi credere.

3. Guardi spesso l'orologio

Ti svegliavi al mattino entusiasta di ciò che avresti potuto ottenere durante il giorno ed eri persino disposto ad affrontare sfide sempre più difficili, ora invece conti le ore e non vedi l'ora di disconnetterti. Sei tentato dalla legge del minimo sforzo invece di cercare in ogni compito l'opportunità di dare di più, di imparare o di migliorare?

Qualsiasi professionista merita di lavorare in una posizione che lo entusiasmi e che lo faccia desiderare di fare la differenza. Tuttavia, è possibile che il tuo lavoro non possa darti di più e che la tua azienda non abbia più uno sviluppo chiaro e adeguato da offrirti. Se è così, potrebbe essere il momento di passare a un nuovo progetto che riaccenda i tuoi desideri professionali.

4. Le tue abilità non corrispondono ai tuoi interessi personali

Ci sono persone che vengono assunte per svolgere compiti in cui sono veramente brave ma che non le entusiasmano, e quindi finiscono per fare della loro virtù la propria condanna.

Forse sei uno di loro, e nonostante sia diventato un esperto nella vendita di software, registrando numeri spettacolari, preferiresti lavorare nel marketing. Potresti essere un asso con Excel, ma avresti davvero preferito l'interazione faccia a faccia con un cliente e non avresti voluto stare seduto davanti allo schermo.

Sebbene non sia sempre facile raggiungere questo obiettivo, è naturale voler allineare i tuoi interessi personali alla tua attività professionale, e più tempo aspetterai più difficile sarà cambiare, poiché ti specializzerai in un'area con la quale non riesci a indentificarti.

Come ha detto Steve Jobs, "l'unico modo di fare un buon lavoro è di amare ciò che fai". Se non l'hai ancora trovato, continua a cercare. Non accontentarti. Ecco, questo potrebbe essere il momento giusto per cogliere l'opportunità e per vedere cosa accade.

5. Ti senti invisibile

Ritieni che le tue opinioni e i tuoi contributi non vengano riconosciuti? La tua promozione non arriva nonostante il tuo impegno costante e non ti vengono mai assegnati i progetti più importanti? Le relazioni all'interno della tua squadra non sono così amichevoli o collaborative come una volta e il tuo gruppo di lavoro non funziona?

Come ha detto Steve Jobs, "l'unico modo di fare un buon lavoro è di amare ciò che fai". Se non l'hai ancora trovato, continua a cercare. 

Per coloro che trascorrono molto tempo lavorando in gruppo, è molto importante sentirsi un membro stimato della squadra e che l'atmosfera sia amichevole, produttiva e incoraggiante. Se hai già fatto tutto il possibile per migliorare le dinamiche ma non ti senti riconosciuto o parte di una squadra, allora potrebbe essere il momento di cercare un nuovo progetto in cui fare la differenza.

6. La tua posizione ti sta stretta

A volte può essere difficile accettare che un ruolo non ti basta più, indipendentemente da quanto ti piaccia la tua azienda e da quanto ti trovi bene con i tuoi colleghi. Tuttavia, continuare a occupare una posizione per un sentimento di lealtà o per paura del cambiamento può diventare un'esperienza demotivante e portarti a imporre un freno non necessario al tuo sviluppo professionale.

Non ingannarti, hai sviluppato preziose capacità ed esperienza durante la tua carriera e sei perfettamente pronto ad affrontare nuove sfide. Se la tua azienda semplicemente non ha le risorse o non può offrirti il progetto giusto per consentirti di continuare a crescere, sentiti libero di iniziare a esplorare altre opzioni. Se è in gioco il tuo futuro professionale, devi farlo per te stesso prima che per qualsiasi azienda.

Scopri come migliorare il tuo CV e trovare facilmente la tua prossima sfida professionale.

»
»


Contatti

 

»

Chi siamo

»

Iscriviti ai nostri
Job alert

»